Repertorio

Che cos’è il gospel?

La parola inglese “gospel” significa Vangelo, ovvero parola di Dio.

Più propriamente col termine citato si fa riferimento a due generi musicali diffusi:

  • Uno è direttamente collegato alla musica basata sui Salmi, sui Vangeli e sulle lettere di San Paolo Apostolo, contenuti nella Bibbia, affine al genere spiritual e nato nelle chiese cristiane-metodiste afro-americane della terza decade del ventesimo secolo;
  • L’altro genere chiamato “gospel” è fatto da musica religiosa scritta e cantata da artisti di diversa fede o confessione religiosa o etnia: in particolare negli Stati Uniti del sud. Tutta la musica gospel nasce dai canti degli afroamericani durante le lunghe e provanti giornate di lavoro nei campi di cotone ( proprio nel sud degli USA ) nel periodo dello schiavismo ( dal 1619 al 1865 ).

All’inizio lo stile gospel-spiritual era espresso da un solo cantore solista a cui rispondeva il coro degli altri schiavi. Il genere spiritual non seguì l’evoluzione del gospel che nel tempo cominciò a strutturarsi con basi ritmiche tipiche del blues, del r’n’b e dell’hip-hop. Infatti dagli anni trenta del ventesimo secolo ad oggi, il gospel si è diffuso in tutto il mondo, seguendo le evoluzioni stilistiche e tecniche della musica odierna.

Che sia usato per celebrare le messe o solo per i concerti, è un genere che ha portato al successo grandi artisti come Mahalia Jackson, Priscilla Marie “CeCe” Winans Love, i Take 6 e Kirk Franklin ( e molti altri ). Si ricordano inoltre grandi compositori e direttori di coro come Ronald Williams II° e Richard Smallwood. Coinvolgente, emozionante, allegro e pieno di speranza: il gospel è ad oggi un genere di musica che unisce le persone, facendo leva sul bisogno di socialità e toccando nel profondo l’intimità di ogni persona.

E’ il canto di chi desidera la vera libertà e felicità: ecco perché il nostro coro ha scelto il nome “Freedom Singers”, ossia “Cantanti la libertà”.



Il repertorio di “Freedom Singers Gospel Choir”

AMAZING GRACE  (MERAVIGLIOSA GRAZIA)
Ispirata alla Lettera agli Efesini di San Paolo Apostolo. Amazing Grace è stata scritta da John Newton tra il 1760 e il 1770. Da giovane, Newton lavorò nella Marina Britannica, per motivi disciplinari fu e venduto come schiavo a un colono della Sierra Leone. Diventò ateo. Per sfuggire alla schiavitù si arruolò come marinaio e divenne capitano di vascello, su navi negriere che commerciavano schiavi africani.

John Newton vivendo le tremende condizioni degli schiavi incatenati, non ce la fa più, si pente, si converte alla fede in Dio: diventa pastore anglicano e noto fautore dell’abolizione della schiavitù. Meravigliosa Grazia. Com’è dolce quel suono che ha salvato un derelitto come me. Prima ero perso, ma ora mi sono ritrovato. Ero cieco, adesso, invece, vedo.

AMEN

Celebre canzone spiritual-gospel tradizionale, registrata nel giugno del 1948 dal Wings Over Jordan Choir. Riarrangiata da Jester Hairston per l’attore Sidney Poitier per il film “I gigli del campo” che rese popolare la canzone nel 1963. Amen! Guarda il bambinello giacere in un mangiatoia nella mattina di Natale. Amen! Guardalo al tempio parlare agli anziani; come si sono meravigliati della Sua saggezza.

 

 

AQUARIUS/LET THE SUNSHINE 

Tecnicamente si dice medley l’esecuzione di due brani in sequenza senza interruzione. È scritto da James Rado, Gerome Ragni e Galt MacDermot per il musical “Hair” del 1967, divenuto poi celebre film nel 1979. E’ un emozionante inno della contro-cultura californiana hippie, dal vivace spirito pacifista e umanitario, in opposizione alla guerra nel Vietnam.

 

 

CAROL OF THE BELLS ( IL CANTO NATALIZIO DELLE CAMPANE )

E’ una celebre canzone natalizia scritta nel 1936 dal compositore statunitense Peter Wilhousky. Basata su un canto ucraino scritto dal compositore Mykola Dmytrovyč Leontovyč, per la festa di capodanno.

Movimento allegretto, basato sulla ripetizione di 4 note lungo tutto il brano, è perciò un canto ostinato. Udite! Come le campane, le dolci campane argentate sembra che dicano tutte “scaccia via i pensieri”. Il Natale è qui e porta il buon umore ai giovani e agli anziani, al mite, all’impavido.

 

CHATTANOOGA CHOO CHOO  ( IL TRENO PER CHATTANOOGA )

Brano di genere be-bop/swing degli anni ’40 degli Stati Uniti.  Scritta nel 1941 da due emigrati, Harry Warren e Mack Gordon. È interpretata per la prima volta dal celebre jazzista Glenn Miller per il film “Sun Valley Serenade”. Il treno è in partenza, gente, dalla Pennsylvania station a NYC.

Passerà da Baltimora nel Maryland e arriverà nel Tennessee, a Chattanooga. E’ la storia di un viaggio in treno, lungo 1320 Km ( da NYC, a Baltimore-Maryland, a Chattanooga-Tennessee ), fatto da un giovane uomo per rivedere la fidanzata.

 

DON’T CRY ( NON PIANGERE )

Brano di genere gospel contemporaneo, composto dal celebre cantante e compositore Kirk Franklin e pubblicata nel 2002. È tratto dall’album di musica che segna la rinascita di Franklin, dopo una infanzia e una adolescenza burrascose. Il cantante si rivolge alla Vergine Maria, e a tutti, con una canzone emozionante che trasuda speranza.

Un annuncio pasquale tutto cristiano perché parla di Gesù: Non ti preoccupare, alza la testa. Non piangere, ferma il pianto. E’ risorto.

 

EVERY TIME I FEEL THE SPIRIT ( OGNI VOLTA CHE SENTIRÒ LO SPIRITO )

Canzone spiritual, datata prima del 1861, di autore ignoto parla dell’azione dello Spirito Santo di Dio: Spirito è una parola che deriva dal greco Pneuma ( Soffio Vitale ) e Santo ( ovvero separato interamente dal male, fatto di solo amore). Nel tempo ne sono state fatte molte versioni.

La prima strofa del brano si riferisce alla manifestazione di Dio sul Sinai, citata nell’Esodo. La seconda strofa attinge anche dal libro di Giosuè e dal Salmo 114. La canzone ha acquisito ad oggi un forte movimento gospel che trascina ed emoziona. Tutte le volte che sentirò lo Spirito muoversi nel mio cuore, io pregherò.

GOIN’ UP YONDER ( STO SALENDO LASSÙ )

Canzone a cappella scritta da Charles W. Creath: ci parla di redenzione dal male, dal peccato e dell’aspirazione massima di poter vedere Dio. Sto salendo lassù per regnare in Gerusalemme, sto salendo là per regnare lassù, sto andando a vedere il mio Signore. Gloria e Lode, sto andando a vedere il mio Signore.

 

 

HALLELU ( LODIAMO )

La parola Alleluja deriva dalla lingua ebraica “Halleluyah”: “Hallelu” vuol dire “lodiamo/preghiamo”, e “Yah” è l’abbreviazione di Yahweh ( “Io sono colui che sono” ) cioè il nome di Dio. Ecco che allora “Alleluja” vuol dire “Lodiamo Dio”. Questo brano è un grande classico del Gospel.

È scritta dal pastore protestante, direttore di coro e cantautore gospel, Ronald Williams II° di Highland Hills nell’Ohio, USA. Alleluia, alleluia. Oh Signore noi lodiamo il Tuo nome. Tutta la gloria, tutta la lode. Oh Signore noi lodiamo il Tuo nome.

 

HAPPY ENDING ( LIETO FINE )

Celebre canzone del cantautore anglo-libanese Mika, pubblicata nel 2007. Disco d’oro in Italia, disco d’argento nel Regno Unito. Parla di un uomo disperato per essere stato lasciato per esser stato lasciato: il canto della sofferenza per una relazione umana e d’amore che si è interrotta.

Questo è il modo in cui mi hai lasciato. Non sto fingendo. Senza speranza, né amore, né gloria, né lieto fine. Questo è il modo in cui amiamo. Come se fosse per sempre e poi viviamo il resto delle nostre vite, ma non insieme. Solo un po’ d’amore.

 

JOYFUL JOYFUL  ( ALLEGRI, GIOIOSI )

Ispirata e tratta dall’Inno alla Gioia ( la versione musicata dell’Ode Alla Gioia del poeta Friedrich Schiller ) ossia il quarto tempo della Sinfonia N.9 in re minore ( Op. 125 ) di Ludwig van Beethoven. “Joyful Joyful” è stata scritta da Henry van Dyke nel 1907 e poi rammodernata nel 1993 e cantata da Lauryn Hill, per il famoso film SISTER ACT 2.

Allegri, gioiosi, Signore noi ti lodiamo. Dio della gloria, Signore dell’amore. I cuori si aprono come fiori davanti a Te, ti salutano come il sole qua sopra.

 

HE REIGNS ( EGLI REGNA )

Canzone di genere gospel contemporaneo, scritta da Kirk Franklin e pubblicata nel 2002. E’ una energica e vivace lode a Dio. Egli regna, dal paradiso sovrastante, con saggezza, potere e amore, il nostro Dio è un Dio eccezionale, Egli regna. Non ci sarà nessuno a fermarci. Il diavolo non ci bloccherà. Vieni e batti le mani con noi, Egli regna.

 

 

MY LIFE, MY LOVE, MY ALL ( LA MIA VITA, IL MIO AMORE, IL MIO TUTTO )

Canzone intensa e struggente, scritta da Kirk Franklin e pubblicata nel 2002. Di genere urban-contemporary gospel. Il mio passato è stato cancellato con un solo tocco da te.

Le mie nuvole, la mia pioggia, il mio dolore ha cambiato. Il tuo sangue mi ha cambiato. Oh Agnello così vero, mi arrendo a te. La mia vita, ti do. Il mio amore ti do. Il mio tutto. Tutto.

 

 

NOW BEHOLD THE LAMB ( ORA ECCO L’AGNELLO )

Canzone scritta dal celebre Kirk Franklin e pubblicata nel 1995. Di genere urban-contemporary gospel. Ora ecco l’Agnello, il prezioso Agnello di Dio, nato nel peccato così che io possa vivere di nuovo. Il prezioso Agnello di Dio.

 

 

 

OH HAPPY DAY ( O’ GIORNO FELICE )

Sviluppata a partire da un inno del 18º secolo. Scritta e incisa dal coro statunitense Edwin Hawkins Singers. Pubblicata nel loro album d’esordio LET US GO INTO THE HOUSE OF THE LORD del 1967. Inserita nella lista delle canzoni del secolo degli Stati Uniti.

Interpretata in passato anche dalla bravissima Joan Baetz. Un giorno felice, Egli mi insegnò come lavarmi, lottare e pregare, lottare e pregare e vivere gioendo ogni giorno.

 

 

ORDER MY STEPS ( ORDINA I MIEI PASSI )

Scritta e composta dal pianista, direttore Glenn Edward Burleigh e pubblicata nel 1991. Burleigh in ORDER MY STEPS chiede di essere guidato, di essere purificato dalla Parola di Dio, per vivere bene nel mondo. Ordina i miei passi secondo la Tua Parola caro Signore. Conducimi, guidami ogni giorno.

 

 

PRAISE HIS HOLY NAME  ( LODATE IL SUO SANTO NOME )

Grande classico della musica gospel. È un brano vivace e coinvolgente, scritto da Keith Hampton, direttore del Chicago Community Chorus. È un inno di lode e ringraziamento a Dio; ricorda la celebre canzone “Amazing Grace” . Cantiamo fino a che il potere di Dio scena su di noi.

Gridiamo alleluia, lodiamo il Suo Santo nome! Incredibile grazia, com’è dolce il tuo suono che ha salvato un derelitto come me Mi ero perso, ma ora mi sono ritrovato, ero cieco, ma ora vedo di nuovo. Gesù, Gesù, come ti amo! Gridiamo alleluia! Lodiamo il Suo nome.

 

SANTA CLAUS IS COMING TO TOWN ( BABBO NATALE STA ARRIVANDO IN CITTA’ )

Musica scritta da John Frederick Coots. Testo scritto da Haven Gillespie sul retro di una busta, in un bar nel 1932. Dopo iniziali difficoltà a trovare un cantante per incidere la canzone, SANTA CLAUS IS COMING TO TOWN è stata eseguita per la prima volta giovedì 25 novembre del 1934, per il giorno del Ringraziamento, negli USA. La festa di Ringraziamento a Dio risale al 1621-1623, promossa dai Padri Pellegrini che fondarono una colonia a Plymouth, nel Massachusetts.

Dopo un anno di raccolto scarso e di morti per fame, i nativi americani a suggerirono ai coloni cosa coltivare e allevare: granturco e tacchini. Il raccolto fu abbondante e così i coloni britannici si decisero a far festa con i nativi, ringraziando Dio. Dal THANKSGIVING DAY del 1934, “Santa Claus is coming to town” è diventata la canzone natalizia per eccellenza, conosciuta in tutto il mondo.

SHACKLES PRAISE YOU ( CATENE, LODE A TE )

Scritta da Warren Campbell e pubblicata dal duo gospel Mary Mary nel maggio 2002 per Columbia Records, “Shackles” è una canzone di genere gospel contemporaneo e R’n’B moderno È rivolta a Dio.

Togli le catene dai miei piedi così posso ballare. Voglio solo lodarTi. Tu spezzi le catene, ora posso alzare le mie mani e sto per lodarTi.

 

 

SOMEBODY TO LOVE ( QUALCUNO DA AMARE )

Celebre canzone tratta dall’album “A Day at the Races” dei Queen. E’ di genere piano rock e Gospel. E’ incentrata sulla fede, sulla disperazione, sulla ricerca dell’anima gemella, sull’amore e sul ruolo di Dio ( che è 100% Amore ).

 

 

 

TOTAL PRAISE  ( LODE TOTALE )

Canzone tratta dal Salmo 121, contenuto nella Bibbia. È scritta dal musicista e compositore statunitense Richard Smallwood ed eseguita per la prima volta a Atlanta in Georgia, USA, nel 1996. O’ Signore alzerò i miei occhi verso le colline, sapendo che l’aiuto viene da Te.

Mi dai pace in tempi difficili. Sei la fonte della mia forza, sei la forza della mia vita.  Alzo le mani in una lode totale a Te.

 

 

WHITE CHRISTMAS ( BIANCO NATALE )

Con 50 milioni di copie, è il singolo discografico più venduto della storia. Scritta dal compositore statunitense Irving Berlin nel 1940. Interpretata da  celebri artisti come Louis Armstrong, Ella Fitzgerald, Frank Sinatra, i Beach Boys, Elton John e gli italiani Andrea Bocelli e Zucchero.